In una galassia non così tanto lontana, c’è Mass Effect

Premetto che qui parlerò della trilogia principale di Mass Effect, escludendo il capitolo sequel.

Durante la Settimana dello Spazio abbiamo parlato di scienziati sulla luna, monoliti misteriosi e una coppia di fratelli nello spazio. L’universo, così misterioso e lontano, ha da sempre attratto le menti più fantasiose. E se ti dicessi che puoi vivere la tua personale avventura nello spazio? Magari a bordo di una nave, al comando di un esercito ed esplorando i confini più sconosciuti della galassia?

Benvenuto, allora, dentro l’universo di Mass Effect.

Mass Effect

Mass Effect è una saga di videogiochi RPG della BioWare, la stessa casa di produzione della saga Dragon Age. La trilogia ha avuto un successo incredibile non solo per l’originalità della storia, ma soprattutto perché ha messo in piedi un universo intero di razze tutte diverse tra loro, con regole e politiche che il personaggio principale, il comandante umano Shepard, può appoggiare oppure no. Gli umani non sono da soli e non sono più al centro dell’universo.

Si tratta di un’avventura epica attraverso la galassia dove ogni tua scelta sembra avere un peso importante per decidere le sorti dell’universo. La logica che questi giochi seguono è semplice: non importa chi sei, da quale parte della galassia vieni, se sei un operaio o il primo dell’esercito, le tue scelte possono fare la differenza. Le decisioni sono lasciate completamente nelle mani del giocatore, che non è più soltanto uno spettatore passivo ma diviene il protagonista di un’avventura epica ai confini più lontani dell’universo.

Ed è proprio su queste decisioni che la saga gioca.

Mass Effect - Shepard

Tutte le scelte fatte durante la trilogia (dalle più piccole alle più grandi) vengono portate avanti fino alla fine e hanno delle precise ripercussioni: a partire dalla relazione romantica che decidi di intraprendere, fino alla decisione su chi vive e chi muore. Il videogioco ti ricorda costantemente cosa hai fatto perché ogni scelta ha un suo peso: sei tu a decidere, con anche la più piccola azione, del destino di molti personaggi o dell’andamento della trama.

Può sembrare molto angosciante avere sulle proprie spalle tutta questa pressione. Ma fa molto riflettere l’effetto che certe azioni possono avere su chi ci circonda, facendo prendere coscienza del non dare mai niente per scontato.

Spesso pensiamo che alcune storie lontane da noi non ci possano riguardare. Eppure non è così in Mass Effect.

Mass Effect - Razziatori

Fin da subito il gioco ti proietta in una realtà oppressa da una minaccia che sembra avere tutti gli aspetti di una leggenda. Sei il solo a conoscenza di questo e nessuno sembra crederti. È inevitabile che prima o poi i Razziatori arrivino a colpire la tua realtà, ma ciò non ti impedisce di fare di tutto per cercare di evitarla. Dalle più piccole azioni, alle scelte più difficili e pesanti.

Molte di queste decisioni giocano sulla sensibilità di ogni giocatore: puoi decidere se salvare o meno la specie dei Rachni, così come puoi scegliere se condannare o meno i Krogan quando ti viene offerta la possibilità di creare un siero per salvare la loro razza. Diverse specie vuol dire anche diversi modi di comportarsi con ciascuna di esse. Si parla di mentalità differenti che cozzano tra di loro, dando vita a vere e proprie guerre che non trovano una fine da anni. I conflitti sono alla base di molte interazioni di Mass Effect: la galassia è enorme, è difficile che tutti vadano d’accordo.

Mass Effect - The Council

Eppure ci provano: per quanto siano diversi e le divergenze politiche siano evidenti, tutte le razze collaborano l’una con l’altra nel momento del bisogno. Quando la minaccia dei Razziatori si presenta nella galassia, tocca a Shepard (e quindi al giocatore) fare in modo che tutte le specie collaborino tra di loro per evitare l’estinzione. Perché se non si uniscono le forze, non c’è futuro per nessuno.

Un universo che è anche la nostra casa

Di solito il genere science fiction è un ottimo posto dove esplorare i diversi modi di agire che applichiamo alla vita di tutti i giorni: se il giocatore si trova in una dimensione differente dalla sua, si sente allora più libero di agire come meglio crede, seguendo idee che non sempre riesce a mostrare nella vita di tutti i giorni. È anche questo il fascino dei videogiochi. Entrare in una realtà differente dalla tua, vivere vite diverse e contribuire in modo attivo al destino di quel mondo.

Mass Effect catapulta in una realtà che, nonostante appaia distante come le stelle che guardiamo in cielo, è profondamente vicina alla nostra. Possiamo confrontarci con essa, sentendoci quasi a casa. Perché facciamo tutti parte dello stesso universo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: